Facebook  Twitter  Google + 

Seminario diocesano   versione testuale

Il Seminario Diocesano 

gli Educatori del Seminario

 

Carissimi amici,

il sito del Seminario, che ho il piacere di presentare, vuole essere uno strumento per far apprezzare la vivace presenza della nostra Comunità dentro la vita diocesana. Potrebbe risultare un aiuto utile per conoscere meglio l'identità e la missione del Seminario minore nei nostri tempi, nonché una mediazione preziosissima per comprendere il suo ruolo delicato al servizio di una educazione sana ed integrale dei seminaristi. 

Il Signore non solo non ci abbandona ma ci aiuta, chiamando tanti giovani ad essere un giorno l'eco viva della Sua Parola. Per rispondere a questo tipo di vocazione occorrono un luogo e un tempo di formazione. Per questo esiste il Seminario Minore e la sua presenza nella nostra Diocesi ' come ama dire il nostro Vescovo - è anzitutto un segno. Direi un segno bellissimo: segno di una comunità giovane che prova ad interrogarsi su ciò che conta; segno di un'età che riflette sulle domande di senso; segno di una disponibilità alla storia che Dio vuole costruire. Non solo segno ma anche sogno di una umanità intrisa d'amore e animata dalla speranza che Dio conta di realizzare non senza la collaborazione di quanti si mettono al Suo seguito.

In questa prospettiva, il Seminario Minore è essenzialmente una comunità educativa destinata ad aiutare ragazzi, adolescenti e giovani a scoprire, sul fondamento della loro vocazione battesimale, i primi indizi di vocazione sacerdotale, che essi sentono di avere e che gli educatori pensano di rilevare gradualmente e prudentemente.

In piena sintonia con le indicazioni del Documento 'La formazione dei presbiteri nella Chiesa italiana. Orientamenti e norme per i seminari (terza edizione)', in vigore dal 2006, anche il nostro Seminario, avvalendosi della competenza e dell'amabilità degli educatori e di tutte le persone che offrono in maniera diversa la propria disponibilità, si pone a servizio della crescita integrale di ogni seminarista nel progressivo discernimento vocazionale, cercando «di tenere alta la memoria della vita cristiana come chiamata alla santità, al servizio, alla testimonianza, alla sequela e alla scoperta del proprio stato di vita».

Il nostro Seminario, dunque, ha una storia antica ma esprime una realtà nuova, quella di una comunità di ragazzi, dalla prima media all'ultimo anno di scuola superiore, numericamente consistente (50 in totale, di cui 9 presso il Seminario teologico) e ricca di rapporti interpersonali; caratterizzata da un clima sereno e familiare che permette di seguire il Signore, nella gioia della vita fraterna, nella condivisione di una proposta educativa che tiene conto delle esigenze tipiche dell'età e nell'aiuto vicendevole (cf. Orientamenti e Norme, 35 - 36).

Ad orientare il cammino formativo di questo anno è l'itinerario vocazionale sulle orme dell'apostolo Paolo. Punto centrale è l'esperienza di Damasco la cui luce ha guidato Paolo per tutta la vita. Non è facile inoltrarsi sulla strada che porta ad interrogarsi sul senso da dare alla propria vita. C'è chi dice che oggi non ci sia tanto crisi di risposte, quanto di domande. E non è forse la giovinezza la stagione del domandare, dello scrutare e del cercare? Se un tempo si diceva che la persona beneducata non fa tante domande, esegue e basta, oggi, invece, occorre educare alla domanda. Specie alla domanda su di sé. È quanto fa il Risorto con San Paolo, aiutandolo a coltivare la domanda di fondo: «Che cosa devo fare, Signore?» (At 22,10). È così esemplare ed efficace questo atteggiamento educativo che possiamo pensare che sia quanto il Signore fa ancora oggi con tutti, in particolare con gli adolescenti e i giovani, perché imparino a tirar fuori la verità del proprio io e soprattutto ad affidarsi alla Verità della Sua Persona e della Sua proposta.

Chi ama il Seminario minore e prega per questa realtà, guarda al futuro con ottimismo e speranza. Nel corso degli anni l'attenzione per la promozione delle vocazioni sacerdotali e l'amore al nostro Seminario non sono mai mancati da parte di preti e di laici più sensibili o che ne hanno fatto l'esperienza. Anzi spesso accade che sono proprio loro a manifestare verso il Seminario sentimenti di gratitudine per la formazione ricevuta, le amicizie coltivate negli anni giovanili e l'esempio di vita sacerdotale attinta dai propri educatori.

Ciò significa che le vocazioni al sacerdozio, come tutte le vocazioni cristiane, sono un dono del Signore e del suo amore gratuito, la cui crescita è affidata in gran parte alla responsabilità della comunità dei credenti. Ogni accompagnamento vocazionale, infatti, chiama in causa direttamente tutti i formatori ed esige da essi una sensibilità educativa che aiuti i nostri giovani a ricercare la volontà di Dio sulla propria vita. Ai genitori, per esempio, si chiede di essere in grado di incoraggiare i figli a scelte propriamente evangeliche, e quindi di essere propensi a provocarli più che a soddisfarli, a far comprendere loro la positività che si nasconde dietro la responsabilità più che a concedere loro tutto quello che vogliono. Alle comunità parrocchiali la passione e la gratuità di svolgere il proprio servizio educativo alla fede, teso a null'altro se non a far incontrare Gesù Cristo, 'unico Salvatore' dell'uomo. Ai sacerdoti il coraggio di raccontare, non necessariamente a parole, la novità, la fatica, il rischio, la sorpresa, la bellezza dell'essere stati scelti da Dio. Ai fedeli tutti la gratitudine per ciò che i sacerdoti rappresentano e la preghiera costante per tutte le vocazioni, l'offerta generosa per le necessità del Seminario e il coinvolgimento personale nel ministero dei presbiteri con una vicinanza amica, con una concreta collaborazione pastorale e con la condivisione fraterna delle prove e delle fatiche che tale servizio comporta.

La vita del Seminario, presentata attraverso le pagine di questo sito, è la prova che Signore ancora chiama a seguirlo anche in età molto giovane e che la comunità diocesana è disposta ad accogliere questo dono e ad assecondarlo.

 

300 anni del Seminario vescovile  27/11/2014 300 anni del Seminario vescovile
Sabato 29 novembre alle 19,00 in Cattedrale solenne celebrazione presieduta dal Vescovo Mons. Martella

Mons. Luigi Martella, che presiederà la solenne celebrazione eucaristica sabato 29 novembre 2014, alle 19,00 in Cattedrale, lo ha più volte definito "il cuore della diocesi" in quanto esso ha rappresentato, senza soluzione di continuità, un riferimento sicuro per la pastorale vocazionale.

Giornata del Seminario diocesano 2014  18/01/2014 Giornata del Seminario diocesano 2014
Domenica 19 gennaio 2014

La Giornata del Seminario diocesano nelle parole di chi lo vive. Luce e Vita ospita, con la formula del paginone dedicato, il periodico Kleopas della comunità del Seminario. In questa domenica si raccolgono offerte per il Seminario; sul giornale, in distribuzione presso le parrocchie, le donazioni della giornata 2013

50ma Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni  16/04/2013 50ma Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni
Domenica del Buon Pastore, 21 aprile 2013

Preparata da quattro momenti di preghiera a cura del Centro Dioceano Vocazioni, si celebra il 21 aprile, Domenica del Buon Pastore, la 50ma Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni sul tema: ¿Le vocazioni segno della speranza fondata sulla fede¿. Riportiamo una riflessione a cura del rettore del Seminario dicoesano, don Michele Amorosini

La Madre della tenerezza  14/10/2008 La Madre della tenerezza
(statua presente nella Cappella del Seminario)
 14/10/2008 Museo e Pinacoteca "mons. Achille Salvucci" e Biblioteca vescovile
 14/10/2008 Pastorale vocazionale
Programma annuale del UNPV - Adorazione Eucaristica Giovedì Santo
 14/10/2008 Seminaristi di Teologia
 14/10/2008 Struttura e ritmi settimanali
 14/10/2008 Orario giornaliero
 14/10/2008 La Comunità del Seminario
 14/10/2008 Superiori ed ex Alunni eletti Vescovi
 08/10/2008 Cronotassi dei Rettori
 08/10/2008 Cenni storici sul Seminario
Kleopas - News dal Seminario  20/08/2008 Kleopas - News dal Seminario
 19/08/2008 Il progetto formativo del Seminario diocesano
 19/08/2008 L'èquipe formativa