Mercoledì 26 Gennaio 2022 Liturgia di oggi
 Home » Curia Arcivescovile » Cancelleria » Archivio diocesano 

Archivio diocesano   versione testuale

Direttore, Can. Calogero F. Infantino


ORARIO DI APERTURA AI RICERCATORI

Mercoledì e Giovedì

dalle ore 09,00 alle 11,45

(Chiuso dal 1 al 31 agosto)

 

 

REGOLAMENTO DELL' ARCHIVIO DIOCESANO

a norma del can. 491 paragrafo 3 del Codice di Diritto Canonico

 

1. Sono ammessi in Archivio ricercatori qualificati, studenti universitari, persone fornite di un titolo di studio e chiunque, pur essendone sfornito, abbia una certa cultura di base, purché ognuno abbia interesse a compiere indagini di carattere scientifico o storico. Non sono ammesse persone il cui intento è quello di far perdere del tempo prezioso.
 
2. Per l'ammissione in Archivio è necessario :
compilare la domanda al Direttore su modulo prestampato;
presentare una commendatizia del proprio Parroco.
 
3. Nella domanda devono essere dichiarati in carattere stampatello: cognome, nome, data di nascita, titolo di studio, professione, indirizzo, numero di telefono, estremi di un documento di riconoscimento e motivazioni della ricerca.
Anche i Presbiteri della Diocesi sono tenuti a compilare la domanda di ammissione.
In base alla Legge 675/96 questa Curia s'impegna ad utilizzare i dati richiesti soltanto per elaborazioni statistiche interne.
 
4. Nell'atto di ammissione il ricercatore deve prendere visione del Regolamento e degli obblighi a lui derivanti sin dall'inizio della sua frequentazione dell'Archivio. L'inosservanza delle norme del Regolamento comporta la revoca dell'autorizzazione a frequentare l'Archivio.
 
5. E' severamente vietato portare con sé nella sala di ricerca borse o carpette, che dovranno essere depositate all'ingresso dell'Archivio in apposito mobile.
 
6. E' vietato l'accesso nella sala dell'Archivio Storico. E' vietato anche prelevare documenti o libri dagli scaffali dell'Archivio Corrente. Ogni singola unità archivistica verrà prelevata soltanto dal personale dell'Archivio, che rimarrà presente nella sala di ricerca nel corso della consultazione.
 
7. La richiesta di consultazione di documenti manoscritti è subordinata allo stato di conservazione dei medesimi e, pertanto, può anche essere non accolta. Non sono consultabili i documenti degli ultimi 70 anni (Art. 8 paragrafo 1 del Regolamento della C.E.I. del 5 novembre 1997).
 
8. E' severamente proibito trasferire fuori della sala di ricerca qualsiasi volume e documento.
 
9. I volumi ed i documenti devono essere trattati con il massimo rispetto. E' severamente vietato :
manometterli in qualsiasi modo;
apporre su di essi annotazioni, anche a matita;
usarli come base scrittoria;
sfogliarli con le dita inumidite;
alterare la numerazione prestabilita.
 
10. Il ricercatore, che nella domanda dovrà anche indicare dettagliatamente i volumi e i documenti richiesti, dovrà rispondere dei danni eventualmente arrecati.
 
11. Nei locali dell'Archivio si osservi il massimo silenzio.
 
12. I documenti manoscritti sono riproducibili esclusivamente nel locale dell'Archivio e con attrezzatura dello stesso, "fatto salvo il rimborso delle spese" (Art. 45 del Regolamento della C.E.I. del 5 novembre 1997). Non è consentita la riproduzione di interi fondi di Archivio (Istruzioni 1960, n. 13).
 
13. La richiesta di consultazione o di riproduzione di documenti in qualsiasi modo obbliga il ricercatore a far pervenire alla Direzione dell'Archivio una copia delle pubblicazioni (articoli, tesi, etc.) nelle quali sia utilizzato o comunque citato il materiale documentario dell'Archivio.
 
Agrigento, 30 Luglio 2002
 
Il Vicario Generale e Moderatore della Curia
 

(Mons.  Salvatore Muratore)

Can Infantino Calogero Fausto, Direttore

tel. 0922.490048

E-mail: archivio@diocesiag.it

 

Collaboratori - tel.0922.490049

Diac. Della Monica Angelo

 

Prof.ssa Alessi Iolanda, Consulente dell'Archivio

Copyright - 2008 - Arcidiocesi