Venerdì 16 Novembre 2018 Liturgia di oggi
 Home » L'Arcidiocesi » Cronotassi dei Vescovi » CARMELO FERRARO 

CARMELO FERRARO   versione testuale

(1988-2008)

S.E. Mons. Carmelo Ferraro Arcivescovo Emerito
S.E. Mons. Carmelo Ferraro Arcivescovo Emerito

Nato a S. Croce Camerina, una cittadina a pochi chilometri dal mare della Sicilia Sud Orientale, il 12 settembre 1932, è stato ordinato sacerdote a Siracusa il 3 luglio 1955 da S.E. Mons. Ettore Baranzini, Arcivescovo.

 

Sacerdote novello fu vicario cooperatore della cattedrale di Siracusa.

Successivamente, da Mons. Francesco Pennisi, fu inviato a Roma dove conseguì la licenza in Teologia. rientrato a Ragusa, venne consegnato alla parrocchia di S. Giorgio a Ragusa Ibla ove esercitò il ministero per ben cinque anni.

Insegnò Filosofia e Teologia nel Seminario Vescovile di Ragusa dal 1957 al 1962.

nel periodo «ragusano», Mons. Pennisi gli affidò l'incarico di Direttore Diocesano dell'Opera Vocazioni Ecclesiastiche; fu un periodo di grande fermento di iniziative per le vocazioni.

Fu anche membro della Commissione Catechistica Diocesana.

nel 1962 venne eletto Arciprete della Chiesa Madre di Vittoria (Rg.) dove rimase per sedici anni, influendo enormemente sulla vita religiosa non solo della parrocchia ma di tutta la città.

Per arrivare a tutti, anche agli ultimi, organizzo la parrocchia secondo le indicazioni del Movimento FAC.

 

Aperto a tutte le istanze emerse dal Concilio Ecumenico Vaticano II e ispirandosi alla Sapienza operò sempre con grande equilibrio.

Coltivò tutti i movimenti: Azione Cattolica con tutti i suoi rami, Apostolato della Preghiera, Cenacolo del vangelo, S. Vincenzo, Università Cattolica, F.U.C.I., Centro Vocazionale, Missioni, Ministri straordinari dell'Eucarestia, Catechesi sacramentale, corsi di preparazione al Matrimonio, Consultorio Familiare, Asili, Scuole, Centri di spiritualità, Gioventù studentesca, malati, Gruppi familiari, Movimento dei Focolari e Movimento dei Cursillos, quest'ultimo addirittura diffusosi in tutta la Sicilia proprio partendo da Vittoria.

Membro della Commissione amministrativa diocesana e mebro del Consiglio Presbiterale, dal 1971 al 1974 è stato membro del Consiglio Presbiterale Regionale edal 1974 Vicario Episcopale per la formazione del clero.

 

Eletto Vescovo di patti (Me) il 3 marzo 1978 è stato consacrato a Vittoria (Rg) il 13 maggio 1978 e prese possesso della Diocesi il 27 maggio dello stesso anno.

Il Papa Giovanni Paolo II, lo nomina Vescovo di Agrigento il 3 novembre 1988 ed il 10 dicembre dello stesso anno inizia il suo ministero episcopale come successore degli Apostoli nella Cattedrale dei Santi Libertino e Gerlando.

 

La pietà eucaristica e mariana ha caratterizzato la sua missione pastorale pattense e agrigentina con opere ed attività che si richiamano all'Eucarestia e alla Madonna: la Peregrinatio Mariae e la consacrazione della Diocesi alla Madonna; il Congresso Eucaristico diocesano...

Sensibile ai bisogni dei poveri, degli ultimi, dei più deboli e degli emarginati, l'attenzione particolare ai giovani, la celebrazione del Giubileo, la visita pastorale alle parrocchie sono impronte del suo ministero

Copyright - 2008 - Arcidiocesi