BENEVENTO
    Sant'Alberico Crescitelli
    Sacerdote e martire
   
    Home Diocesi » Campania » BENEVENTO » I santi della diocesi » Sant'Alberico Crescitelli 




 
Sant'Alberico Crescitelli
Sacerdote e martire
 
Nato ad Altavilla Irpina (arcidiocesi di Benevento) il 30 luglio 1863, ordinato sacerdote nel 1887, ottenne dai suoi superiori di rinviare la partenza per la missione e di tornare nel paese natio ad assistervi con vivo spirito di carità i concittadini colpiti dal colera.
Missionario in Cina dal 1888, vi esercitò il suo apostolato con intenssissimo fervore, incrementando notevolmente la presenza di comunità crsitane. Impavido di fronte ad ogni minaccia, nonostante i bandi e le proscrizioni imperiali, rifiutò sempre di abbandonare i suoi fedeli. Testimone della fede, dopo varie e molteplici torture morì decapitato con un rozzo coltellaccio nel villaggio di Yentzepien alla'alba del 21 luglio 1900 e i suoi resti gettati in un fiume.
Riconosciuta l'eroicità delle sue virtù, papa Pio XII lo ascrisse nel catalogo dei beati il 18 febbraio 1951. È stato canonizzato il 1° ottobre 2000.