MASSA CARRARA-PONTREMOLI
    Migranti
   
    Home Diocesi » Toscana » MASSA CARRARA-PONTREMOLI » Uffici Diocesani » Uffici Pastorale » Ufficio Migrantes 




 


Fondazione Migrantes


La fondazione "Migrantes" è l'organismo costituito dalla CEI per assicurare l'assistenza religiosa ai migranti, italiani e stranieri, per promuovere nelle comunità cristiane atteggiamenti ed opere di fraterna accoglienza nei loro riguardi, per stimolare nella stessa comunità civile la comprensione e la valorizzazione della loro identità in un clima di pacifica convivenza rispettosa dei diritti della persona umana.

Compiti e obiettivi

L'ufficio si occupa di: pastorale tra gli italiani nel mondo, pastorale tra gli immigrati, pastorale tra Rom e Sinti, pastorale tra i fieranti e i circensi. In diocesi coordina "Casa Betania" con la Caritas.

Responsabile

Ivonne Tonarelli

Tel

328-2035207

E-Mail

 

Orario

Lunedi', Martedi', Giovedi' e Sabato dalle 09:30 alle 12:00

INIZIATIVE MIGRANTES
 
Incontro Direttori Diocesani a Prato
 
Lunedì 21 gennaio 2013, si è svolto a Prato l'incontro dei Direttori Diocesani e collaboratori con il Vescovo Delegato mons. Franco Agostinelli. Alla fine del 2012 era stato chiesto alla Commissione Regionale Migrantes di preparare il terreno per un incontro che consentisse di incontrare e riflettere sull'integrazione.
Si è deciso che l'incontro si svolgerà all'Università di Siena, il prossimo 16 maggio 2013.Verranno approfonditi il concetto di integrazione,spesso ignorato dalle istituzioni anche rispetto agli indirizzi politici delineati,il ruolo della lingua e della cultura,il diritto di cittadinanza e il tema del lavoro. (vedi photogallery)
Messa di Natale al circo
 
Un celebrazione un po' inconsueta quella svoltasi a Massa la Notte di Natale nel tendone del Circus Festival, della famiglia di Roby Rossi. Nel mezzo della pista, con al centro Gesù Bambino a braccia aperte, don Giovanni Mannini ha celebrato la Santa Messa .Nell'omelia don Giovanni ha ringraziato la famiglia del Circo dell'accoglienza e ha sottolineato quanto Gesù sia vicino a loro. Avete una grande missione ha sottolineato: portare speranza e gioia  all'uomo. Don Giovanni ha anche preparato con cura i canti con i giovani del circo.(vedi photogallery)
 
 
Riunione del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione
 
Il 31 maggio 2013 si è tenuto il Consiglio Territoriale per l'immigrazione, un organo istituito all'interno della Prefettura con il compito di raccordare le politiche di integrazione e migratorie nel territorio. Un organismo di cui fanno parte oltre alla prefettura, i comuni, i sindacati e le associazioni di volontariato.
La riunione è stata l'occasione per fare il punto della situazione prima dell'estate sia sui progetti del Fei sia sull'attività svolta dalla prefettura in ordine alla recente regolarizzazione e agli accordi di integrazione sottoscritti fino ad oggi dai cittadini immigrati.
Per quanto riguarda la sanatoria straordinaria, sono state presentate 230 domande di cui 190 già accolte positivamente e 40 ancora in attesa per alcuni chiarimenti richiesti al ministero. La prefettura ha sottolineato che si tratta di un risultato incoraggiante e ha permesso di perseguire le linee impartite dal Governo che richiedevano la massima attenzione e di perseguire la strada per il massimo riconoscimento, trattandosi di lavoratori già da molto tempo presenti e inseriti nel territorio.
La prefettura ha segnalato anche le ultime statistiche della presenza di cittadini immigrati che si attestano sulle 12416 unità la maggioranza donne , un trend in crescita anche se la nostra provincia si colloca tra le ultime nella graduatoria regionale.
Per quanto riguarda gli accordi di integrazione (vedi scheda) da aprile 2012 sono stati sottoscritti 104 accordi di cui 70 donne mentre per il 2013 ne sono stati sottoscritti 42. La sottoscrizione dell'accordo avviene con un colloquio teso a definire il livello di integrazione basato sulla conoscenza della lingua e cultura italiana, entro due anni dovranno aver  maturato 30 crediti attraverso la frequenza di corsi di formazione, educazione civica e di lingua ma anche attraverso la partecipazione alla vita sociale nel territorio.
La riunione è stata anche l'occasione per presentare il progetto che la Fondazione Migrantes con Casa Betania ha presentato per realizzare dei corsi di lingua italiana rivolta ad adulti (3 corsi per 3 livelli di formazione linguistica) insieme al centro la pira di Firenze. Il progetto di cui è capofila la Provincia di Firenze prevede una seri di interventi oltre che di conoscenza della lingua anche di educazione civica e di approfondimento della cultura italiana fino alla definizione del business plan aziendale. Un progetto complessivo che si inserisce nell'idea di un vero e proprio progetto di integrazione che parte dalla lingua ma che accompagna il cittadino immigrato nell'attività di impresa.
Al termine della riunione abbiamo chiesto un incontro per valutare i recenti avvenimenti che hanno coinvolto due famiglie di origine straniera, poiché a nostro parere l'interpretazione data dal Comune di Carrara rischia di danneggiare fortemente chi per questioni famigliari e burocratiche si allontana dal territorio italiano per più di tre mesi. La prefettura ha accolto la nostra richiesta chiedendo di avere maggiori informazioni per organizzare una riunione insieme al Comune di Carrara.