Lunedì 23 Maggio 2022 Liturgia di oggi
 Home » Documenti 

Le tre domande (Scheda N.01)che ci dispongono all'ascolto della Chiesa e dispongono la Chiesa all'ascolto

1. Tradizione - 2.Discernimento - 3.Profezia


Introduzione


 


            La Chiesa è nostra Madre e Dio ci conduce come suo popolo nella storia di questo mondo e di questo territorio. Ascoltiamoci. Ascoltiamo insieme la Parola di Dio e dell'umanità, ascoltiamo la storia recente: queste parole ci interrogano e ci costringono a maturare. Accogliamo, rileggiamo, in comunione, il recente passato per comprendere la situazione presente e avere la forza profetica del futuro.


            Noi abbiamo l'opportunità e la responsabilità di vivere un momento storico di grazia: il dono di un nuovo vescovo. Siamo invitati a rilanciare, con entusiasmo, il nostro servizio al mondo con un rinnovato annuncio del Vangelo di salvezza. Rilanciare significa ascoltare, accogliere, riconoscere e proiettarsi nel futuro. Narriamoci vicendevolmente e lasciamoci narrare, anche da chi è lontano e da coloro a cui siamo lontani, la nostra Chiesa: ascoltiamo come è percepita e letta la sua presenza nel territorio e nella storia degli uomini; ascoltiamo le attese e le speranze dei nostri operatori pastorali, di quanti frequentano e, soprattutto, di quanti ci guardano e da noi sperano futuro.


            La proposta di verifica e di ascolto, che segue, è una traccia semplice per essere accompagnati nella ricerca, nell'accoglienza e nel servizio della Verità; per acquisire un atteggiamento di ascolto che sia stile costante di Chiesa; per dare le risposte alle domande concrete, vere e reali che la storia ci pone. Non vogliamo supporre le domande ma vogliamo ascoltarle per farle nostre e, aiutati dalla grazia di Dio, dare le risposte dello Spirito.


     


            Sono tre i momenti del nostro itinerario di verifica e ascolto: la tradizione per leggere e conoscere la nostra storia; il discernimento per leggere i segni dei tempi oggi presenti; la profezia per sognare, pensare, programmare e realizzare il futuro.

Copyright - 2008 - Arcidiocesi