Diocesi di REGGIO CALABRIA-BOVA
HOME > Annuario Diocesano > La Chiesa Reggina-Bovese > Curia Metropolitana > Uffici Diocesani > Documenti

Ufficio Diocesano Comunicazioni Sociali ,

Comunicato stampa - Festa dei popoli 2013:'L'amicizia non ha confini'



Non c'è aria di festa: è Un'impressione ci pareva di pescare nell'aria nei mesi scorsi: non c'è clima di festa, non c'è voglia di festa, data la pesante crisi economica e il cumulo di preoccupazioni, ansie e incertezze che gravano un po' su tutti, ma soprattutto sugli immigrati. Ma alle prime voci che la Festa dei Popoli quest'anno non si sarebbe celebrata, si è levato un coro di proteste, proprio da loro, gli immigrati. Dunque la Festa si farà anche quest'anno, in sesta edizione, domenica 19 maggio, in Piazza S. Agostino, dalle 15.00 alle 19.00, col programma ormai tradizionale. Alle 15.00 i rappresentanti dei dodici gruppi etnici che hanno aderito (ma l'invito è stato rivolto a tutti senza alcuna esclusione) sfileranno sventolando le loro bandiere fino a Piazza Duomo e alle 15,30, al ritorno in piazza S. Agostino, i singoli gruppi si alterneranno su un palco più immaginario che reale, per presentare il loro piccolo spettacolo, esprimendo il meglio di sé con musiche, canti, danze, scherzi, testimonianze, il tutto con estro artistico e allegra spontaneità che sembra toccare l'improvvisazione. Diverse etnie non mancheranno di esporre su bancarelle e forse di far degustare qualcosa che ha i sapori tipici della loro terra di origine.

Perché proprio loro, gli immigrati, vogliono la Festa dei Popoli anche in questo scabroso 2013? E' facile intuire: la giornata servirà a dimenticare per qualche ora i grossi fastidi della vita quotidiana e ad alimentare la carica interiore, diciamo pure la speranza che qualche raggio di luce prima o poi spunterà anche per loro; servirà a incontrare altri immigrati, e sono molti, che pur fra tante peripezie finalmente ce l'hanno fatta e sono già in cammino verso una concreta integrazione con regolare lavoro, famiglia ricongiunta, ampia rete di rapporti e con la soddisfazione di vedere i figli crescere senza traumi e scompensi, alla pari dei loro coetanei italiani, anche per rendimento scolastico; servirà a incontrare pure tanti italiani con animo ben disposto a instaurare e consolidare fra quanti abitano nella nostra città una convivenza pacifica e solidale.

Come dice lo slogan della giornata: 'L'amicizia non ha confini'. Un ideale che non è utopia ma, soprattutto per i più giovani, una felice realtà: ne è bella testimonianza l'Arca dell'Alleanza, un gruppo di adolescenti filippini e italiani che abitualmente si incontrano tra loro, discutono, giocano assieme, mettono mano a iniziative insieme; e anch'essi domenica daranno spettacolo, sempre insieme. Festa dei Popoli: festa di italiani e di altri venuti da lontano, che però non chiamiamo stranieri,perché li vogliamo cittadini fra i cittadini.



17/05/2013 Ufficio Diocesano Comunicazioni Sociali

Documenti allegati: