Diocesi di SAN MINIATO
   
DOCUMENTI
   
    HOME > DOCUMENTI
 
Caritas Diocesana ,

Fondo per la Famiglia

Diocesi, Fondazione CRSM e SPA Bancaria contro la Crisi Economica


Diocesi, Fondazione CRSM e SPA Bancaria contro la Crisi Economica

Istituito un Fondo per la Famiglia

San Miniato, Comunicato Stampa del 13/07/2009 - Il Vescovo di San Miniato, S.E. Monsignor Fausto Tardelli, si è fatto promotore con la collaborazione del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, Dottor Alessandro Bandini, e del Presidente della Cassa di Risparmio di San Miniato s.p.a., Prof.ssa Avv. Lucia Calvosa, della costituzione di un Fondo per la Famiglia ' 'Prestito della Speranza' ' per dare, nell'attuale situazione, un aiuto concreto a coloro che si trovano in difficoltà economiche. Il fondo si articola in un Fondo per il Microcredito ed in un Fondo di sostegno.

Entrambe le iniziative, che hanno come scadenza il 2010, si rivolgono alla famiglie che abitano, risiedono o lavorano nel territorio della Diocesi di San Miniato.

'Nell'attuale situazione di crisi economica che pesa in modo consistente sulle famiglie -spiega il Vescovo di San Miniato, S.E. Mons. Fausto Tardelli - ho ritenuto opportuno individuare una modalità per venire incontro, per quanto è possibile, a queste necessità. È solo un segno, ma mostra una volontà precisa della Chiesa di partecipazione e di vicinanza a chi è in difficoltà. Per questo abbiamo dato vita ad un fondo speciale per la famiglia, chiamato 'Prestito della speranza', seguendo quanto indicato anche a livello nazionale dalla CEI. Il fondo si articola in due modalità: un fondo di sostegno, ed un fondo per il microcredito. Per il fondo di microcredito, in particolare, ho chiesto e ottenuto la partecipazione della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato e della Cassa di Risparmio di San Miniato S.p.a.. È nato così un importante accordo'.

Il Fondo per il Microcredito dispone di un fondo di garanzia pari a 100 mila euro sottoscritto in egual misura dalla Diocesi e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, che la S.p.a. Bancaria ha integrato di altri 400 mila euro, portando la disponibilità complessiva a 500 mila euro.

Un ruolo preminente nella selezione delle domande sarà affidato alla Caritas Diocesana, alle Caritas Parrocchiali, ai Centri di Ascolto, che saranno affiancati da tecnici della Cassa di Risparmio di San Miniato S.p.a..

'Il Pontefice ha voluto ricordarci nella sua ultima Enciclica che una delle più profonde povertà che l'uomo può sperimentare è la solitudine. E i tanti drammi della solitudine davanti a una crisi economica che colpisce purtroppo sempre più duramente proprio coloro che meno possono difendersi - interviene il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, Dott. Alessandro Bandini ' richiedono a ogni livello un intervento deciso nel segno di una comunità fortemente solidale. Solidarietà e sussidiarietà sono i nostri valori fondanti, e a questi valori ci ispiriamo con i nostri interventi a sostegno della comunità territoriale. Il 'Prestito della Speranza' è un atto concreto che va nella direzione giusta'.

Il credito potrà essere concesso per un importo massimo di ' 3.000,00, per ogni richiesta (salvo casi particolari, comunque per un importo non superiore ad ' 5.000,00) e sarà erogato direttamente dalle Agenzie della CASSA DI RISPARMIO DI SAN MINIATO S.p.A., previa sottoscrizione del relativo contratto di finanziamento.

Il rimborso avverrà in tre anni, in rate mensili a partire dall'inizio del secondo anno dalla data di erogazione, con un tasso di interesse pari all'Euribor 3 mesi in vigore al momento della costituzione del Fondo e senza spese e commissioni.

'A situazioni eccezionali ' afferma il Presidente della Cassa di Risparmio di San Miniato S.p.a., Prof.ssa Avv. Lucia Calvosa ' è necessario rispondere con interventi all'altezza della gravità della crisi. La banca lo sta facendo da mesi sia nei confronti delle famiglie che delle imprese. Abbiamo messo a disposizione, con formule diverse, alcune decine di milioni di euro, centrando l'attenzione, come ci ha chiesto anche il nostro Vescovo, verso le fasce più deboli della popolazione, in particolare nei confronti di coloro che hanno perso un posto di lavoro stabile. La Cassa di Risparmio di San Miniato S.p.a. sta dimostrando, con i fatti, di essere parte integrante della comunità toscana'.

Il Fondo di sostegno è un'iniziativa diretta della Diocesi di San Miniato, in linea con quelle adottate in altre parti d'Italia, ed è destinata alle famiglie che affrontano una temporanea situazione di disagio anche a causa della perdita del lavoro. Lo scopo è quello di fornire un supporto economico limitato nel tempo ed 'a fondo perduto', che sarà al massimo di mille euro. La dotazione iniziale del Fondo è costituita da un contributo di 20 mila euro messi a disposizione dalla Diocesi, al quale si aggiungeranno sia i proventi di una 'giornata' di sensibilizzazione sull'iniziativa, sia i contributi di singoli, di Associazioni, di Enti pubblici e privati che intendano spontaneamente sostenere il progetto.

Il Comitato di gestione è nominato dal Vescovo e sarà presieduto dal Direttore della Caritas Diocesana. Le parrocchie e la rete dei 'Centri di Ascolto CARITAS' fungeranno da filtro per ogni caso.

 

» Scarica ai link sottostanti tutto il materiale relativo:

- La lettera ai del direttore della Caritas

- La Scheda informativa

- Il modulo di Richiesta Contributo

 



13/07/2009 Caritas Diocesana

Documenti allegati: