TRANI-BARLETTA-BISCEGLIE
    APPUNTAMENTI
   
    HOME > Appuntamenti




 
BARLETTA. ADORAZIONE EUCARISTICAPER GLI AMMALATI POVERI  ISPIRATA DA DON SALVATORE MELLONE, PRETE PER 74 GIORNI
  Fonte: COMITATO REDAZIONALE PRO DON SALVATORE MELLONE 14-OTT-17

BARLETTA. ADORAZIONE EUCARISTICA
PER GLI AMMALATI POVERI  ISPIRATA DA DON SALVATORE MELLONE, PRETE PER 74 GIORNI
 
 
         Sabato 14 ottobre 2017, a Barletta, nella Chiesa di S. Ruggero, alle ore 20, si terrà l’adorazione eucaristica “… non posso abbandonarvi proprio ora”, ideata e realizzata su ispirazione e desiderio di Don Salvatore Mellone, ordinato presbitero il 16 aprile 2015 e morto il 29 giugno successivo, all’età di 38 anni, per gli ammalati poveri. Quest'anno il Vangelo guida sarà quello della lavanda dei piedi, Gv 13,1-15. La catechesi sarà tenuta da Don Gaetano Corvasce, Rettore del Seminario Arcivescovile Diocesano di Bisceglie.
         “Non posso abbandonarvi proprio ora”: Con queste parole Salvatore Mellone -  ringraziava i suoi cari compagni di viaggio: i medici, gli infermieri e gli ammalati. Il loro cuore di samaritani si è spalancato sulla sua esistenza: quei volti, quelle mani e quei sorrisi incontrati nelle corsie degli ospedali lo hanno convertito an-cora una volta. Ha pregato per ognuno di loro, ha sofferto per le loro sconfitte umane, sono stati il suo appoggio e il suo conforto nelle ore infinite delle cure mediche. Per il suo breve tempo da sacerdote ha cercato di dare loro speranza, gioiva quando per quelle corsie veniva distribuita l’Eucarestia: sentiva che Gesù arrivava proprio dove il dolore, la solitudine e lo sconforto regnava. Durante il tempo della sua malattia ha condiviso, con la sua famiglia e con alcuni amici fraterni, un’idea: il progetto di realizzare “qualcosa” per gli ammalati poveri. Aveva tracciato alcune linee, auspicando che alcuni amici medici potessero offrire la loro opera gratuitamente e volontariamente. Non voleva grandi luminari o titolati professori, ma gente di buona volontà che si rendesse samaritano. Tutto parte dalla sua parabola; sì, dalla sua parabola perché la parabola del buon samaritano lo ha accompagnato da sempre, soprattutto nel periodo della sua malattia. Gesù, Buon samaritano, questo era il suo motto. Il tempo è stato poco, ma Salvatore qualche idea l’ha suggerita.
 
Info: toremel@hotmail.ittore.adele@tin.it – 320 3492240
www.facebook.com/comitatodonsalvatoremellone



INFORMAZIONI UTILI:
Luogo dell'appuntamento:
Barletta, Monastero di S. Ruggero
Sito di riferimento:
non riportato

E-mail: