HOME > Archivio Appuntamenti
San Felice, Vescovo e Martire - Patrono di Venosa
  Fonte: COMUNICAZIONI 24-OTT-09

San Felice, Vescovo e Martire, e Compagni. Patrono di Venosa e patrono secondario della Diocesi

Il magistrato di una località poco distante da Cartagine, il 3 giugno del 303 citò in tribunale il prete Afro e i lettori Cirillo e Vitale perché consegnassero, al fine di distruggerli, i libri sacri. Fu risposto che li aveva il Vescovo Felice, il quale anche lui, alla medesima richiesta del magistrato, oppose un energico rifiuto. Felice fu inviato a Cartagine al proconsole Anulino e qui l’intrepido Vescovo rinnovò il rifiuto di consegnare i sacri testi. Per questa trasgressione fu condannato alla decapitazione, che fu eseguita il 15 luglio del 303. Il culto, assai antico, tributato al santo Vescovo a Venosa può essere dipeso dalla presenza delle reliquie del martire africano.

In Venosa, solennità. In Diocesi, festa. Dal comune dei martiri




INFORMAZIONI UTILI:
Luogo dell'appuntamento:

Sito di riferimento:
non riportato

E-mail:

Copyright © 2010 Diocesi di Melfi Rapolla Venosa • Largo Duomo, 1 – 85025 MELFI • Tel. 0972238604