testata Udine

 DOCUMENTI

 

Comunicati stampa , LUNEDÌ 19 FEBBRAIO A UDINE

RINALDO FABRIS: PRETE FRIULANO E BIBLISTA DEL POST-CONCILIO

Una serata in onore dell'insigne studioso dell'Arcidiocesi di Udine, attuale presidente dell'Associazione biblica italiana


'Rinaldo Fabris: prete friulano e biblista del post-Concilio»: è il tema della serata che il Seminario interdiocesano di Udine, Gorizia e Trieste, lo Studio teologico interdiocesano e l'Istituto superiore di Scienze religiose di Udine organizzano lunedì 19 febbraio, dalle 18.30 alle 20, presso la sala Scrosoppi in via Ellero 3 a Udine. La figura di questo insigne studioso dell'Arcidiocesi di Udine, apprezzato e stimato a livello italiano ed internazionale, è spunto per una riflessione sul ruolo della ricerca teologica in genere, e biblica in particolare, nel vissuto della Chiesa post-conciliare. Nell'occasione sarà presentato il volume «"Generati da una parola di verità" (Gc 1,18). Scritti in onore di Rinaldo Fabris nel suo 70° compleanno», dedicatogli dall'Associazione biblica italiana, di cui è presidente. Il programma della serata prevede gli interventi di mons. Marino Qualizza (direttore dell'Istituto superiore di Scienze religiose di Udine), don Stefano Romanello (direttore dello Studio teologico interdiocesano) e don Santi Grasso, curatore del volume. Il saluto conclusivo sarà dello stesso mons. Fabris. Nato a Pavia di Udine il 1° dicembre 1936, Rinaldo Fabris, dopo la maturità classica conseguita allo Stellini, dal 1956 ha frequentato la Pontificia università lateranense, ottenendo la licenza in teologia nel 1960 e nello stesso anno, a Udine, è stato ordinato sacerdote. Ha quindi proseguito gli studi al Pontificio istituto biblico, conseguendo nel 1963 la licenza in Sacra Scrittura e il dottorato in teologia. Dal 1963 al 1964 ha frequentato lo Studium Biblicum di Gerusalemme, visitando i siti archeologici d'Israele e del medio Oriente. In seguito ha seguito il corso di laurea in scienze bibliche presso il Pontificio istituto biblico e nel 1973 ha discusso la tesi. Nominato nel 1966 direttore spirituale del Seminario di Udine e assegnato alla parrocchia di Remanzacco, l'anno successivo inizia l'insegnamento di Sacra Scrittura nello studio teologico del seminario di Udine, di cui nel 1968 diventa preside. Nel 1981 è nominato direttore della Scuola cattolica di cultura e nel 1984 direttore della Commissione diocesana per l'ecumenismo e il dialogo. Dal 1995 al 2005 è direttore della prestigiosa Rivista biblica italiana e dal 2002 è presidente dell'Associazione Biblica Italiana. All'incontro, aperto a tutti, sono invitati in particolare gli operatori pastorali e i membri delle varie associazioni ecclesiali, molti dei quali hanno beneficiato, in varie forme, del competente ed appassionato apporto di questo grande maestro.



16/02/2007 Grazia Fuccaro