Uffici di Curia
Lunedì 07 Agosto - Santi Sisto II, papa, e compagni, martiri
Marcello Semeraro è nato a Monteroni di Lecce, Arcidiocesi di Lecce, il 22 dicembre 1947. Ha ricevuto il sacramento del Battesimo nella chiesa parrocchiale del paese di origine il 24 gennaio 1948. Ha studiato al Seminario diocesano di Lecce e al Seminario Regionale di Molfetta (Ba), conseguendo la Licenza e il Dottorato in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense.
Dopo l'ordinazione sacerdotale, avvenuta l'8 settembre 1971, ha svolto l'ufficio di Vice-Rettore nel Seminario arcivescovile di Lecce e successivamente in quello regionale di Molfetta. Nell'originaria Arcidiocesi di Lecce è stato pure Vicario Episcopale per il laicato e per il Sinodo Diocesano. Nell'ambito della Conferenza Episcopale Italiana è stato membro di diversi gruppi di lavoro.
Docente di Teologia in diversi Istituti e Facoltà Teologiche, ha svolto ministero d'insegnamento soprattutto nell'Istituto Teologico Pugliese di Molfetta (Ba), di cui è stato Direttore per vari mandati successivi, e nella Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense dove ha occupato la cattedra di Ecclesiologia fino al momento della sua elevazione all'episcopato. Autore di diversi libri e articoli, specialmente nell'ambito dell'ecclesiologia, ha inoltre partecipato, come relatore, a simposi nazionali e internazionali.
Il 25 luglio 1998 è stato nominato Vescovo di Oria (Br); ha ricevuto l'ordinazione episcopale il 29 settembre 1998 ed ha iniziato il ministero pastorale in Oria il l0 ottobre 1998.
Segretario speciale alla X Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi su "Il Vescovo ministro del Vangelo per la speranza del mondo" (settembre-ottobre 2001).
Nell'ambito della Conferenza Episcopale Italiana è stato Presidente della Commissione Episcopale per la Dottrina della Fede, l'Annuncio e la Catechesi dal 25 maggio 2010 per il quinquennio 2010-2015. Membro del Consiglio Permanente della C.E.I. per lo stesso quinquennio.
Trasferito, il 1 ottobre 2004, alla Sede Suburbicaria di Albano, ha iniziato il suo ministero episcopale in questa Chiesa particolare il 27 novembre dello stesso anno.

Attuali incarichi

  • Vescovo di Albano
  • Amministratore Apostolico ad nutum Sanctae Sedis del Monastero Esarchico di S. Maria di Grottaferrata
  • Segretario del «Consiglio di Cardinali» per l’aiuto al Santo Padre nel governo della Chiesa Universale
  • Delegato Pontificio dell’Ordine Basiliano d’Italia
  • Membro della Congregazione delle Cause dei Santi
  • Membro della Segreteria per la Comunicazione
  • Presidente del CdA di “Avvenire - Nuova Editrice SpA”

emblema vescovo

«Chi semina nello Spirito, dallo Spirito raccoglierà la vita eterna» (Gal 6,8). Il ministero episcopale del vescovo Marcello Semeraro a vantaggio del popolo di Dio, per l'edificazione della Chiesa s'ispira a queste queste parole dell'apostolo san Paolo. Il disegno dello Stemma Episcopale ha tradotto tale intento nel linguaggio araldico:
 
«L'arme è di dignità, cioè contrassegno della carica. Lo scudo è d'oro, alla fascia d'azzurro, caricata da una stella di otto punte del campo e accompagnata da sette fiamme di rosso, disposte quattro in capo, due e una in punta. Lo scudo, timbrato dal cappello vescovile, è accollato alla croce episcopale. Il cartiglio reca in lettere capitali il motto IN SPIRITU SEMINARE».
 
L'immagine delle sette fiamme richiama i doni dello Spirito Santo, mentre la stella a otto punte è l'emblema della Vergine Maria, piena di grazia e tempio dello Spirito Santo, icona, in cielo, della Chiesa nel suo compimento e, sulla terra, segno di consolazione e di sicura speranza per il peregrinante popolo di Dio.
 
Link Utili

Questo sito è ottimizzato per Explorer 5.0 o superiore, risoluzione video minima 800 px * 600 px.
Copyright © 2002 Chiesa Cattolica Italiana - Credits. Amministra sito.