Venerdì 25 Maggio 2018
 HOME » notizie » Dal vescovo gli incarichi ai futuri sacerdoti 

Dal vescovo gli incarichi ai futuri sacerdoti   versione testuale

Davide Cerfogli, Aldo Rossi e Mattia Ferrari saranno ordinati sacerdoti sabato 26 maggio alle ore 20,30 nella chiesa di San Pietro in Modena


Davide Cerfogli, Aldo Rossi e Mattia Ferrari, ordinati diaconi in vista del presbiterato lo scorso 14 ottobre arriveranno a vivere l’ultima tappa del loro cammino formativo in Seminario sabato 26 maggio alle ore 20,30 nella chiesa di San Pietro quando il Vescovo Castellucci imporrà loro le mani affinché ricevano il Sacramento dell’ordine nel grado del presbiterato.
In vista del loro essere pienamente sacerdoti, il vescovo Erio Castellucci lo scorso 10 maggio ha emesso il decreto con cui nomina don Aldo Rossi vicario parrocchiale della parrocchia «San Bartolomeo Apostolo» in Formigine, capoluogo dell’omonimo comune; don Davide Cerfogli vicario parrocchiale delle parrocchie: «San Bartolomeo apostolo» in Pavullo nel Frignano, capoluogo dell’omonimo comune, «Santi Pietro e Paolo» in Gaiato e «Santi Vincenzo e Anastasio Martiri» in Monteobizzo, entrambi frazioni del suddetto comune; don Mattia Ferrari vicario parrocchiale delle parrocchie: «San Michele Arcangelo»in Nonantola, capoluogo dell’omonimo comune; «Natività di Maria Santissima» in Redù e «San Pietro apostolo» in Rubbiara, entrambe frazioni del suddetto comune. Il decreto di nomina sarà valido a partire da domenica 27 maggio, giorno successivo alle Ordinazioni presbiterali.
Riportiamo alla memoria alcune frasi di ringraziamento dette dai tre giovani al termine della celebrazione in cui sono diventati diaconi lo scorso ottobre: «Non è facile esprimere con le parole la nostra gioia e la nostra emozione in questo passo importante della nostra vita. Una cosa bellissima che abbiamo sperimentato nelle settimane di preparazione a questo passo è stata la dolcezza dell’essere accompagnati: sono state tantissime le persone che hanno pregato per noi, che ci sono venute a trovare, che ci hanno scritto. Questa premura da parte delle persone è segno della premura di Dio nei nostri confronti». Accompagniamo Davide, Aldo e Mattia con le nostre preghiere.