ALBA
Sede: vescovile suffraganea di Torino.
Regione Ecclesiastica Piemonte
Vescovo: BRUNETTI MARCO
E-Mail Diocesi: curia@alba.chiesacattolica.it
    

Parrocchia di San Pietro

San Pietro
Pagine correlate
Home page Parrocchia
Cenni storico-artistici
Date significative
I parroci
Le cappelle al 1869

Le cappelle nell'Indagine del 1869

Il parroco di Cherasco - San Pietro, Sebastiano Lissone, nell'Indagine su tutte le Chiese (non Parrocchiali) esistenti nelle varie Parrocchie della Diocesi 1869, riferisce delle seguenti cappelle:

San Giovanni 'ad Fontes': denominata anche «Madonnina delle Grazie», in città, a «circa 500 metri» dalla parrocchiale. Vi si celebrano «Messa quotidiana e Benedizione festiva e Feste titolari ». È «dipendenza dalla Parrocchia» e «vi fu sempre e vi è attualmente fisso» il cappellano. «Non vi è altra Chiesa dipendente dalla Parrocchia a libera disposizione del Parroco pel Viatico». Il parroco aggiunge: «È frequentata come santuario e considerata come monumento».

San Biagio: in città a «200 metri» dalla parrocchiale. Nella cappella si celebrano le «Feste titolari » ed essa «appartiene all'Economato» e non ha cappellano.

Santi Giovanni Battista e Bernardo: in località «Corno» di Narzole, a «4 kilometri circa» dalla parrocchiale, con «difficile accesso alla Parrocchia». Vi si celebrano «Messa festiva e Festa titolare ». È «proprietà privata di casa Gallaverna». Vi è «Cappellano per la messa festiva» e «serve per catechismo e per l'amministrazione del viatico al Cantonale».

San Giacomo minore: in località omonima ad «1 Kilometro» dalla parrocchiale. Vi si celebra la «Festa del titolare». È «di proprietà del Comune». Non ha cappellano e non è utilizzabile per il Santo Viatico.

Beata Vergine della Neve: in «Regione Isorella» a «2 Kilometri» dalla parrocchiale, con «strada fangosa». Vi si celebrano «Messa festiva e Festa titolare». Ne sono patroni «i villici del Cantonale ». Vi è «Cappellano per la messa festiva» e «serve per l'istruzione religiosa e per viaticare i villici in caso di cattiva strada». Il parroco aggiunge: «Concorso dei cittadini per speciale divozione».

San Pietro in Vincoli: in «Regione Manzano» a «3 Kilometri» dalla parrocchiale. È «proprietà particolare facente parte del Beneficio Parrocchiale di S. Pietro». Non ha cappellano e «serve qualche volta per viaticare i villici del vicinato».

Santi Giacomo e Giovanni Battista: in «Borgata Bernocco», a «5 Kilometri circa» dalla parrocchiale con «strada montuosa e difficile». Vi si celebrano «Messa festiva e Festa titolare». È «proprietà del Cantonale». Vi è «Cappellano festivo» e la cappella «serve per l'istruzione religiosa e pel viatico». Il parroco aggiunge: «Di difficile accesso alla parrocchia perché oltre la distanza vi è, tramezzo la città e la la borgata, il fiume Tanaro senza ponte stabile».

Santa Lucia: in località omonima, a «2 Kilometri» dalla parrocchiale, con «strada comunale». È di «Proprietà degli eredi del quondam Bottaio». Non ha cappellano e non può essere utilizzata per il Santo Viatico.

San Carlo: in «Regione Bicocca» a «3 Kilometri» dalla parrocchiale con «strada fangosa». È «proprietà privata dell'Avv. Cav. Calcagno». Non ha cappellano e non può essere utilizzata per il Santo Viatico.

Beata Vergine della Neve: detta anche «del Pilone», in Narzole, «Regione del Pilone», a «5 Kilometri » dalla parrocchiale di «Strada nazionale». Vi si celebrano «Messa festiva e Festa titolare». È «proprietà privata dell'Avv. Giudice di Tribunale Perona». Vi è cappellano festivo e «serve per l'istruzione religiosa e per viaticare».