HOME
MUSEO
SERVIZI
EVENTI
INFO
LINK
Storia e collezioni

Sede

L’istituzione del Museo Diocesano ha voluto corrispondere al desiderio della comunità cristiana vicentina di guardare al suo passato con vitalità e passione, alla sua voglia di dialogare con la modernità, orgogliosa di vantare un’esperienza secolare di fede e arte. Il confronto comprende l’esigenza civica di contribuire alla crescita culturale di Vicenza e di partecipare al suo sviluppo turistico.

La collocazione delle opere nel Palazzo vescovile definisce la centralità di questo progetto di un museo in dialogo, e nello stesso tempo, ha costituito l’occasione per aprire concretamente la “casa” del vescovo alla comunità, così da diventare simbolo della propensione all’accoglienza del pastore vicentino. Il solo entrare nel palazzo equivale a conoscere un edificio millenario.

Le murature sono il risultato di continue sovrapposizioni e chi osserva con scrupolo le fondazioni, nei passaggi sotterranei consentiti al pubblico, scoprirà l’affastellarsi di materiali e tecniche costruttive differenti, oltre che vere e proprie strutture recuperate in situ: un canale di scolo di età romana e il basamento di una torre medievale.

Oltre l’elegante facciata in stile neoclassico, disegnata da Giacomo Verda (1817-1819), sono custoditi l’ordinato giardino e soprattutto la preziosissima Loggia Zeno (1494) attribuita alla maestria di Bernardino da Milano. Il manufatto manifesta caratteri tipici del suo tempo nell’allineare cornici fitomorfe, quadranti figurati con intrecci di viticci e fiori, paraste con candelabre, rilievi ornamentali definiti da scalpelli raffinati e sottili.

 

 

 
 
privacy | sitemap | contatti
Copyrights 2008 - tutti i diritti riservati          webmaster: Fabio Trovato