CARITAS

 

CARITAS DIOCESANA

 

Direttore: Stefano Facchini

Orari di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18,30.


Ufficio pastorale della Diocesi finalizzato a favorire l'attuazione del precetto evangelico della carità nella comunità diocesana e nelle comunità minori, specie parrocchiali, in forme consone ai tempi ed ai bisogni, per lo sviluppo integrale dell'uomo, con particolare attenzione alle persone che si trovano in condizione di bisogno.

Sede Legale: Corso Fanti, 13 ' 41012 Carpi. Tel 059 686048.

Sito internet: www.caritascarpi.it

e-mail:segreteria@caritascarpi.it

Orari di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18,30.

Recuperandia

Nuova vita alle cose - per uno stile di vita più equo e sostenibile. Recuperandia è un luogo magico dove è possibile trovare tutto ciò che è recuperato a nuova vita. Nasce da una collaborazione tra l'Associazione Porta Aperta Carpi e Caritas Diocesana Carpi. L'idea di base è quella di donare dignità nuova alle persone in condizione di disagio economico permettendo loro di acquistare oggetti, abiti, mobili e quant'altro ad un prezzo minimamente rapportabile con le proprie possibilità economiche. Secondo obiettivo è la divulgazione di una cultura del riuso quale strumento eticamente corretto. Riusare per non sprecare significa dedicare uno sguardo all'ambiente, a chi non può permettersi di sprecare e perché no' al portafoglio! Reggiani Francesca (Referente area Formazione) 349-5565418 Roberto Zanoli (Referente del progetto) 340-8046432 NUOVA  APERTURA MARTEDì   9-12  16:30-19 GIOVEDì  9-12  16:30-19 SABATO 9-13 Sede: via Montecassino, 8-10 - Carpi. Tel 059 643225 ' fax 059 6329186. Sito internet: www.portaapertacarpi.it/
recuperandia.htm


Dai nuova vita alle cose, passa a Recuperandia! Se hai degli oggetti che non usi più, dei mobili che ti hanno stancato e vuoi liberartene chiamaci allo 059/643225 e risolveremo il tuo problema! Daremo loro una nuova vita o li smaltiremo nelle apposite stazioni ecologiche.
Se hai un amico interessato a ricevere la nostra newsletter deve mandare una email vuota al nostro indirizzo scrivendo nell'oggetto: iscrizione newsletter.

Porta Aperta

I servizi offerti sono: ascolto, ricerca lavoro, interventi in generi alimentari, orientamento e tutela dei diritti, accompagnamento a persone e famiglie in difficoltà, distribuzione indumenti e mobilio usati, organizzazione di momenti d'incontro e integrazione per stranieri. Carpi Sede: Via Peruzzi, 38 ' Carpi. Tel 059 689370 - Fax 059 6550219. Sito internet: http://www.portaapertacarpi.it/  - e-mail: segreteria@portaapertacarpi.itOrari di apertura al pubblico: lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 9,30 alle 11,30 e dalle 16,30 alle 18,30. Mirandola Sede: via S. Faustino 130 ' Mirandola. Tel e Fax 0535 24183. e-mail: portaperta.mirandola@libero.itOrari di apertura al pubblico: martedì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 11,30.

Caritas diocesana

 

 

Osservatorio sulle povertà 2011

Anche quest'anno la Caritas diocesana ha redatto il rapporto annuale dell'Osservatorio diocesano sulle povertà (Ospo) riferito alle principali 'opere-segno' ad essa collegate: i due centri di ascolto Porta Aperta di Carpi e Mirandola e il progetto Recuperandia.

Leggi il bilancio -->


Le proposte della Caritas diocesana
per la Quaresima 2012
 

EMERGENZA ALIMENTARE
I risultati del 2011
L'anno scorso c'è stata una grande mobilitazione della comunità diocesana sul tema alimentare. L'associazione Porta Aperta, che gestisce il centro di ascolto diocesano, ha ricevuto i seguenti contributi, tutti destinati all'acquisto di alimenti: Caritas diocesana 600 euro; singoli benefattori 710 euro; il Vescovo monsignor Tinti 1.100 euro; la Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi ha donato alimenti per un controvalore di 5.000 euro; il Lion's Carpi Host ha donato euro 10.000.
Il totale, pari a 17.410 euro è stato e sarà tutto utilizzato per l'acquisto di alimenti. Mediamente vengono distribuite dal centro di ascolto gestito da Porta Aperta 40 sporte alimentari in ognuno dei 4 giorni di apertura settimanale.

EMERGENZA OCCUPAZIONE
I contributi del 2011
L'associazione Porta Aperta, che gestisce il centro di ascolto diocesano, ha ricevuto i seguenti contributi destinati all'acquisto di vouchers: Caritas diocesana 600 euro; singoli benefattori 169 euro.
Totale raccolta 769 euro. Porta Aperta di Carpi ha acquistato vouchers per una cifra totale di 2.100 euro, pari a 210 ore lavorative temporanee ed occasionali offerte ad adulti in stato di bisogno.

Emergenza casa
Un mattone da 100 euro

Il progetto nasce dal bisogno di case a prezzi accessibili che si associa alla cronica insufficienza di alloggi popolari. Un'emergenza che si ripresenta, ulteriormente aggravata, nell'attuale periodo di Quaresima.
Obiettivo del progetto è l'acquisto di un appartamento da parte di Porta Aperta di Carpi, che gestisce il Centro di ascolto nella sede Caritas di via Peruzzi, dove sono ospitate attualmente 2 famiglie ed 1 giovane.
Due appartamenti erano stati messi a disposizione l'anno scorso da un proprietario, ma non siamo riusciti a portare a conclusione l'acquisto. Negli ultimi mesi abbiamo visitato altri appartamenti e ci apprestiamo a visitarne ancora nei prossimi giorni. Stiamo cercando un appartamento in discrete condizioni per un controvalore attorno ai 70.000 euro l'uno.
Nell'ipotesi che la somma di 100 euro possa rappresentare il costo di un simbolico mattone, sono necessari circa 700 mattoni per acquistare un appartamento.
In 'cantiere' abbiamo già più di 216 mattoni perché l'anno scorso, tra le offerte fatte direttamente a Porta Aperta, quelle giunte dalle parrocchie in Quaresima e quelle di Caritas diocesana, siamo giunti alla cifra di 21.612 euro. Più della metà di questa cifra è stata erogata da Caritas diocesana.
Il progetto prosegue, perché è sempre più necessario dare un segnale concreto. Per ora non riteniamo possibile ed opportuno acquistare, concretamente, più di un appartamento. Altre risorse continueranno invece ad essere destinate al problema-casa, con un aumentato aiuto per il pagamento di affitti ed utenze a favore di famiglie in stato di bisogno, italiane e straniere.
Oppure potrà consegnarli a Caritas diocesana, che si impegna a versare le offerte raccolte per questo progetto all'associazione Porta Aperta di Carpi.
Appello ai proprietari
Rinnoviamo infine un duplice appello ad ogni proprietario di appartamenti: ne metta uno a disposizione di una famiglia, ad un affitto calmierato. Può farlo attraverso il progetto 'La casa nella rete' promosso dal Comune di Carpi e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio. Oppure attraverso il centro di ascolto Porta Aperta, che si impegna ad individuare ed accompagnare l'inquilino nel rapporto con il proprietario.

Chi desidera contribuire con la somma di 100 euro - o un suo multiplo - potrà farlo, anche tramite bonifico bancario (in questo caso la somma è deducibile dalla dichiarazione dei redditi) intestato all'Associazione Porta Aperta Onlus: IBAN IT42R0538723300000000869173, indicando nella causale del versamento la dicitura: progetto mattone su mattone.


Caritas parrocchiali

 

Sabato 25 febbraio la Caritas diocesana ha convocato le Caritas parrocchiali per un incontro formativo. L'obiettivo dell'incontro, al quale erano presenti 40 persone, tra cui due diaconi ed un sacerdote, in rappresentanza di 15 parrocchie della Diocesi, era mettere a confronto le realtà parrocchiali per definire insieme il percorso formativo diocesano. Gianmarco Marzocchini, direttore della Caritas diocesana di Reggio Emilia e Luciano Agosti, responsabile delle Caritas parrocchiali del centro storico di Reggio Emilia, hanno portato la loro testimonianza. continua -->


Una delegazione diocesana della Caritas a Roma per il convegno
nazionale e l’incontro con il vescovo Cavina
 

 

In occasione del 40° anniversario di Caritas Italiana, giovedì 24 novembre 2011, nella basilica di San Pietro si è tenuta una udienza del Santo Padre con le Caritas Diocesane.  continua -->


Scarica l'intero documento
La mappatura delle Caritas parrocchiali

Risponde all'esigenza di avere una mappa il più precisa ed aggiornata possibile delle Caritas parrocchiali e dei servizi da queste promossi nelle diverse realtà parrocchiali.

Questa mappa serve agli operatori di Caritas diocesana e dei centri di ascolto Porta Aperta di Carpi e Mirandola, che hanno l'esigenza di mettere in rete i propri servizi, intrecciandoli con quelli offerti dalle parrocchie, oltre che dai servizi sociali pubblici. Crediamo sia utile anche ai parroci, alle parrocchie, ai volontari delle Caritas parrocchiali.

Gli ultimi 2-3 anni, come ben sappiamo, sono stati caratterizzati da una grave crisi economico-finanziaria, che ancora oggi investe le economie occidentali ed il nostro paese in modo particolare, colpito nelle ultime settimane anche dalla nuova ondata migratoria. La conseguenza più grave della crisi economica è stata quella di aumentare il numero di persone e famiglie che devono fare i conti con la diminuzione di risorse, con povertà più o meno accentuate. Questa situazione ha portato molti a rivolgersi alle parrocchie, per richiedere ascolto, aiuto e sostegno in un momento di difficoltà. I parroci e le Caritas parrocchiali si sono trovati nella condizione di offrire risposte concrete ed anche le realtà meno strutturate si sono organizzate per offrire qualche tipo di servizio: dall'ascolto alla visita domiciliare, dalla distribuzione di alimenti agli aiuti economici, senza tralasciare i servizi per anziani e diversamente abili, per giovani e studenti, laddove storicamente presenti.

Scarica l'intero documento (174 KB) -->



Caritas e stili di vita
ACQUA, DONO DI DIO E BENE COMUNE
La rete interdiocesana Nuovi stili di vita ha messo a disposizione di tutti gli utenti del web un dossier sull’energia costituito di 12 schede “per ripensare le scelte”. Il documento, reperibile sul sito della Caritas diocesana insieme al manifesto della campagna “Acqua dono di Dio e bene comune”, può essere particolarmente utile a famiglie, educatori e catechisti per promuovere nuovi stili di approccio all’energia. L’ufficio Caritas diocesano si rende disponibile sia per la stampa dei materiali sia per animare incontri sul tema della sostenibilità.

Info: Caritas diocesana, tel. 059 689370; segreteria@caritascarpi.itwww.caritascarpi.it

Leggi la presentazione -->